I robot sono macchine sempre più sofisticate ed intelligenti. Pensate che un giorno riusciranno ad arrivare al livello degli umani? In questo bellissimo video, Timo Boll, giocatore di ping-pong, famosissimo per essere uno dei pochi giocatori di successo non cinese, cerca di opporsi ad un robot costruito per giocare a ping pong. Riuscirà a vincere? […]

Clicca
e seguici su Facebook!


Uomo vs. Robot: partita di Ping-Pong

aprile 3, 2014 3:55 PM
3,053
Views

I robot sono macchine sempre più sofisticate ed intelligenti. Pensate che un giorno riusciranno ad arrivare al livello degli umani? In questo bellissimo video, Timo Boll, giocatore di ping-pong, famosissimo per essere uno dei pochi giocatori di successo non cinese, cerca di opporsi ad un robot costruito per giocare a ping pong. Riuscirà a vincere?

Avete mai sognato di fare una partita di calcio contro una squadra di soli robot? Io onestamente sarei un tantino terrorizzato dalla cosa. Giocare contro una macchina di ferro mi lascia parecchio perplesso, ma per fortuna questa è fantascienza, almeno per il momento.
Non è fantascienza per gli inventori di questo fantastico video, con protagonista Timo Boll, autentica leggenda nel mondo del tennis da tavolo. Timo è uno dei pochissimi europei in grado di imporsi contro l’egemonia dei cinesi in questo sport. Diciamo pure che il ping pong sta ai cinesi, come la pallacanestro agli americani e il cricket agli inglesi.
Nonostante il video, che vi invito a vedere, leggero e accattivante, quello che colpisce più di tutti è la filosofia nascosta che sta dietro. Infatti l’uomo continua a perdere i primi colpi, finchè non capisce che il robot ha un punto debole: è una macchina priva di cervello che basa i suoi colpi su dei sensori. Mentre l’uomo è un campione mondiale di questo sport. Pertanto, se ogni colpo fosse uno di quelli al limite del proibito, la macchina andrebbe in crisi. Palline che si appoggiano alla rete e cadono nel campo avversario, altre che sfiorano le righe laterali del piccolo campo. Tutti trucchi che dimostrano come oggi la mente umana sia sempre superiore a quella artificiale. Ma sarà sempre così?
Celebre è, infatti, il film “Io Robot”, uscito un po’ di anni fa, e interpretato da Will Smith. In quel caso i robot stavano prendendo il sopravvento sulla razza umana, e solo per poco, e forse anche perché era un film, il protagonista salvò l’intera umanità. Ma sarà così anche nella realtà?
Nulla da aggiungere per il momento, se non mettersi comodi per fare il tipo per la razza umana. Sia mai che, in una visione futuristica, si giocheranno le olimpiadi dei “Robot vs Umanoidi”, dove il pubblicò sarà costituito per metà da Robot e per metà da Umanoidi, cioè da noi.